TELENGECTASIE

Laser 532Ktp – 810 – 940 – 980nm

Telengectasie Gambe

Sono ora disponibili laser a diodi accoppiati a fibre ottiche che possono emettere luce infrarossa con diverse lunghezze d’onda, tra cui 810, 940, 980nm. 

Tutte queste lunghezze d’onda sono in grado di essere assorbiti dal picco di emoglobina terziaria e possono essere efficaci nel trattamento della teleangectasia delle gambe.

Le lunghezze d’onda del laser a diodi più lunghe penetrano più profondamente della luce gialla e sono scarsamente assorbite dalla melanina, ma hanno anche un assorbimento di emoglobina limitato ma significativo.

Per questo motivo, il laser a diodi da 980 nm può essere utilizzato su pazienti con pelle di fototipo da I a IV.

Il diodo pulsato da 810 nm utilizzato con una fluenza da 80 a 100 J / cm2, una dimensione dello spot di 1,2 mm e una durata dell’impulso di 60 ms ha dimostrato la completa clearance dei vasi delle gambe su 15 di 35 pazienti dopo un singolo trattamento, sebbene a 6 mesi di follow-up, solo sei pazienti hanno mantenuto la completa risoluzione dei vasi.

Il laser a diodi da 940 nm non ha avuto effetto se usato per trattare piccoli vasi sanguigni, ma è stato in grado di migliorare le vene delle gambe visibili più grandi da 0,8 a 1,4 mm nell’88% dei pazienti.

Dodici di 26 pazienti trattati con il laser a diodi da 940 nm con fluenze da 300 a 350 J / cm2, durata dell’impulso da 40 a 70 ms con spot da 1 mm hanno dimostrato una clearance superiore al 75% dopo 4 settimane.

Uno studio su 20 pazienti trattati con un singolo passaggio del laser a diodi da 940 nm a 300-350 J / cm2, durata dell’impulso da 40 a 70 ms con spot da 1 mm ha raggiunto una clearance dei vasi sanguigni trattati superiore al 75% nel 75% dei pazienti a 12 mesi di follow-up.

Telengectasie del viso e lesioni pigmentate

Le telengectasie del viso sono lesioni comuni derivanti da molteplici fattori.

Più terapie e dispositivi sono stati utilizzati per il trattamento delle telengectasie del viso con vari tassi di successo e minime complicanze.

Il laser a diodi da 532 nm (DP FD Nd: YAG) produce una lunghezza d’onda di 532 nm che è fortemente assorbita dall’ossiemoglobina.

I piccoli manipoli, molto flessibili, sono adatti per il tracciamento di precisione delle singole telengectasie.

L’estrema portabilità, l’accessibilità economica, la facilità d’uso e l’efficacia del laser a diodi da 532 nm lo rendono adatto per la pratica di chirurgia estetica in studio.

La lunghezza d’onda di 532 nm si è dimostrata efficace in diversi studi per il trattamento delle telengectasie del viso, delle lesioni vascolari minori e di alcune lesioni pigmentate.

L’assorbimento della luce verde a 532 nm da parte dell’ossiemoglobina è molto elevato e determina un elevato coefficiente di estinzione ed assorbimento nella melanina.

Questo permette al laser a 532 nm (DP FD Nd: YAG) di essere utilizzato anche per trattare le lesioni pigmentate.

Sebbene usato frequentemente, è necessario prestare attenzione quando si tratta la pelle più scura per evitare lesioni epidermiche.